Le chiese

Home Storia Le chiese I luoghi La Villa Come Arrivare Museo civico Artigianato Link Utili Parco Zomaro

Clicca qui per vedere com'era una volta

        La chiesa madre viene costruita dopo il terremoto nel 1783 ad opera di Maria Grimaldi ,figlia ed erede della defunta principessa di Gerace morta sotto le macerie del terremoto e tumulata nella cappella dell'Immacolata.

I Grimaldi, famiglia d'origine genovesi, acquistarono da un altro cittadino genovese il marchesato di Gerace che lo acquistò da Ferdinando Cordoba che fu marchese di Gerace durante la dominazione spagnola. Maria Grimaldi Principessa di Gerace assegnò alla nostra città il luogo per edificarsi più ampia la Chiesa Madre; e si dice, per questa opera, abbia contribuito non poco.Fu allora che volle rendere gli ultimi onori alla sua Genitrice portando le spoglie mortali di Maria Teresa Grimaldi nella nuova Chiesa Madre.

La grande campana della Matrice fusa nel 1303 e rifusa nel 1877, porta l'immagine di S.Girolamo che i Grimaldi hanno voluto il protettore della città.

Veramente bella e di magnifica fattura la statua in legno del nostro protettore S.Girolamo, opera dello scultore in legno Domenico De Lorenzo(1742-1812).La parrocchia custodisce le statue della passione,i cosiddetti "Misteri" (vedi foto1  foto2 e foto 3).


 

Chiesa della Madonna della CatenaLa Chiesa della Madonna della Catena: costruita per voto dall' Arciprete D. Do e precisamente tra gli anni 1854-60.

Sullo stesso posto sorgeva la la chiesa detta di S. Maria di Compoforano, che si vuole costruita dai sangiorgesi, nella quale chiesa si venerava pure la Madonna

dell'Assunta.

 

La Chiesa di San Rocco è la più grande dei paesi della Piana, la sua costruzione fu iniziata nel 1835 per volontà del notaio D. Vincenzo Zito. D. Maria Grimaldi, ultima feudataria di questa terra, fece dono di tutto il legname che servì per il completamento della Chiesa, ma con la morte del Notaio, restò incompleta e fu poi portata a termine dopo quasi 50 anni, con un progetto modificato, soprattutto per quanto        riguarda la facciata.

La festa di San Rocco è la terza domenica di settembre, in tempi passati c'era pure la Fiera di animali che durava 3 giorni.

L'interno della Chiesa (foto 1 e foto 2) è a croce latina, con navata unica ed ha la cupola interna realizzata in legno. Il soffitto ha tre tele del pittore Giuseppe Raffaele Moretti. La statua di San Rocco e San Pasquale appartenevano al convento dei padri riformatori distrutto dal terremoto.

San Rocco è il santo degli appestati, di origine francese, morì a soli 32 anni.

La Chiesa del SS. Rosario

La prima pietra è stata posta il 7 Maggio del 1823 per ingrandire la già esistente chiesa, che risultava piccola rispetto alle manifestazioni religiose dei fedeli.

Voluta dal sacerdote don Domenico Maria Siciliani, che ne affidò l'esecuzione architettonica a Francesco Morani, la chiesa una volta completata presentò una architettura cosi poderosa, con linee barocheggianti, da essere considerata la piu' bella di

Cittanova e sottoposta a tutela monumentale legge del 1939.

L'interno e a navata unica, con cupola ed altari laterali è caratterizato da stucchi e statua in gesso su ogni altare laterale, mentre nella facciata vi è un fastigio centrale con statua della Madonna del Rosario, in purissimo marmo di Carrara dello scultore Francesco Jerace, ai lati vi sono due torri campanarie, a pianta quadrata con cellette, sormontante da cupole.

Fu eretta a parrocchia 11 Febbraio del 1953.

 

                                                                 Le altre chiese

La Chiesa in onore dei SS. Cosma e Damiano

costruita nel 700 come cappella in legno di piccole dimensioni, già intitolata alla Madonna delle Grazie ed ai Santi Cosma e Damiano,fu ricostruita nella prima metà dell'800 nella forma attuale.

     

La Chiesa del Calvario

costruita ad opera dell'Ing. Domenico Avenoso nel 1912; pregevoli opere in cartone romano sono il gruppo dell'Addolorata col Crocefisso ed Gesu' Morto.

 

La Chiesa di San Giuseppe

edificata ad opera degli artigiani e falegnami di Cittanova nel 1865 sui resti della chiesa di San Francesco di Paola e distrutta dal terremoto del 1783. Di pregio le statue in legno del Biangardi raffiguranti S. Giuseppe con il Bambino.

 

 

La Chiesa della Sacra Famiglia

costruita nell' anno 1884 in soli 32 mesi ad opera della signora donna Rosa Tarsitani

                                                        

                                         Vai alla pagina dei monumenti